L’Islam tra Roma e Sesto Calende [www.espresso.repubblica.it]

Shared by Max

Divertente… se non facesse piangere…

Però dai, è divertente la politica verso l’Islam della sedicente destra italiana: da un lato si blocca la capitale per far predicare un satrapo pazzo che vuole convertire delle hostess, dall’altro si proibisce agli immigrati della medesima fede di riunirsi per pregare insieme.

Rispondi